Corso base Scratch Marzo/Aprile 2019

Nei mesi di Marzo e Aprile, pres­so il Polo Ferrari a Povo (Trento), si svol­ge­rà un cor­so di base di coding e pen­sie­ro com­pu­ta­zio­na­le, basa­to su Scratch, rivol­to ad inse­gnan­ti di scuo­la pri­ma­ria e secon­da­ria.

Al ter­mi­ne del per­cor­so, ai docen­ti che abbia­no par­te­ci­pa­to ad alme­no il 60% del cor­so (9 ore), ver­rà con­se­gna­to un atte­sta­to di par­te­ci­pa­zio­ne vali­do ai fini dell’aggiornamento, recan­te il nume­ro di ore effet­ti­ve.

Date e orari

Gli incon­tri ini­zia­no alle ore 16.30 e ter­mi­na­no alle ore 19.30. Vi chie­dia­mo di esse­re pun­tua­li.

Giorno Data Contenuti
Lunedì 11/03 Introduzione al cor­so, intro­du­zio­ne al pen­sie­ro com­pu­ta­zio­na­le, pri­mi pas­si con Scratch, Strutture di con­trol­lo: la sequen­za, la ripe­ti­zio­ne
Giovedì 21/03 Le istru­zio­ni con­di­zio­na­li, varia­bi­li, ope­ra­to­ri, espres­sio­ni, sen­so­ri
Lunedì 25/03 Clonazione, esem­pi di cicli, eser­ci­zi
Lunedì 01/04 Realizzazione di pro­get­ti, modu­li, gestio­ne del­la clas­se.
Lunedì 08/04 Conclusione del cor­so, discus­sio­ne sull’uso del­lo stru­men­to Scratch in clas­se

Materiale del corso

Lezione Presentazione Dispense
Lezione 1 [PDF] [PDF]
Lezione 2 [PDF] [PDF]
Lezione 3 [PDF] [PDF]
Lezione 4 [PDF] [PDF]
Lezione 5 [PDF] [PDF]
Lezioni 5 — Conclusioni [PDF]

Durante il cor­so, è sta­to for­ni­to mate­ria­le aggiun­ti­vo:

Materiale Link
Schede “sushi­cards” (Coderdojo Verona) [PDF]
Pagina di link a pro­get­ti e risor­se didat­ti­che [Link]
Galleria di eser­ci­zi [Link]
Template pro­get­ta­zio­ne didat­ti­ca [Word][Libreoffice]
Esempio pro­get­ta­zio­ne didat­ti­ca 1 [Word][Libreoffice]
Esempio pro­get­ta­zio­ne didat­ti­ca 2 [Word][Libreoffice]

Iscrizioni (chiuse)

Per l’iscrizione al cor­so, inse­ri­te il vostro nome in que­sto form. Riceverete una mail di con­fer­ma. Se non pote­te più par­te­ci­pa­re, modi­fi­ca­te la vostra iscri­zio­ne uti­liz­zan­do il form stes­so.

Come raggiungerci

Il cor­so si svol­ge nel Dipartimento di Ingegneria e Scienza dell’Informazione,  pres­so il Polo Ferrari — Povo 1, via Sommarive 5, Povo, Trento (Google Maps). L’appuntamento è in Aula A105, al Piano ter­re­no (Piano -1, capi­re­te per­ché)

Se veni­te con mez­zi pub­bli­ci, pote­te pren­de­re:

  • l’autobus 5/, fino alla fer­ma­ta “Povo Sommarive” (capo­li­nea, si fer­ma di fron­te al Polo Ferrari)
  • l’autobus 5, fino alla fer­ma­ta “Povo — Facoltà di Scienze” (più distan­te — una vol­ta sce­si segui­te gli stu­den­ti, per rag­giun­ge­re il per­cor­so indi­ca­to dal­le frec­ce blu sot­to)
  • l’autobus 16, fino alla fer­ma­ta “Povo — Pantè” (più distan­te — una vol­ta sce­si segui­te gli stu­den­ti, per rag­giun­ge­re il per­cor­so indi­ca­to dal­le frec­ce blu sot­to)

Se veni­te con l’auto, tro­va­te un par­cheg­gio libe­ro appe­na a nord del Polo, scen­den­do per una stra­di­na a sini­stra pri­ma del­la roton­da. Seguite poi le frec­ce ros­se, sal­ta­te il pri­mo edi­fi­cio con due paral­le­le­pi­pe­di di vetro (Povo 2), supe­ra­te la stra­da in disce­sa (sca­val­ca­ta dal pon­te). Raggiungete l’ingresso di Povo 1 (una gran­de gra­di­na­ta in disce­sa) e scen­de­te la gra­di­na­ta — vedi foto. Nel dub­bio, chie­de­te agli stu­den­ti dov’è l’ingresso di Povo 1.

Una vol­ta entra­ti nell’edificio, tro­ve­re­te una per­so­na che pren­de­rà il vostro nome e vi darà le infor­ma­zio­ni per rag­giun­ge­re l’aula A105.

Preparare il PC

Durante il cor­so, uti­liz­ze­re­mo il soft­ware Scratch. Utilizzeremo la ver­sio­ne 3.0 onli­ne (por­ta­ti­li Windows, Mac, Linux, oppu­re tablet Android o IOS con lo scher­mo suf­fi­cien­te­men­te gran­de) oppu­re offli­ne (pre­via instal­la­zio­ne su solo Windows o Mac).

I par­te­ci­pan­ti devo­no por­ta­re un pro­prio por­ta­ti­le dota­to di tali siste­mi ope­ra­ti­vi (ricor­da­te­vi cari­ca bat­te­ria e mou­se, mi rac­co­man­do!).

Per chi fos­se impos­si­bi­li­ta­to, avre­mo a dispo­si­zio­ne alcu­ni por­ta­ti­li del Dipartimento; per como­di­tà vi sug­ge­ria­mo di por­ta­re comun­que un mou­se per­so­na­le.

[Obbligatorio] Per velo­ciz­za­re le ope­ra­zio­ni, è impor­tan­te che creia­te un account Scratch pri­ma di veni­re al cor­so
  1. Andate sul sito di Scratch
  2. Cliccate su “Unisciti alla comu­ni­tà di Scratch”
  3. Scegliete user­na­me e pas­sword
  4. Rispondete alle doman­de per­so­na­li (mese/anno di nasci­ta, ses­so)
  5. Inserite il vostro indi­riz­zo email per­so­na­le (rice­ve­re­te solo un’email per la con­fer­ma)
  6. Confermate il vostro account tra­mi­te l’email che rice­ve­re­te
[Facoltativo] Se ave­te tem­po, pre-instal­la­te Scratch su vostro por­ta­ti­le, andan­do a que­sto link.

Qualche lettura per prepararsi

Se ave­te tem­po e voglia di fare alcu­ne let­tu­re pri­ma del cor­so, ecco alcu­ne risor­se libe­ra­men­te dispo­ni­bi­li onli­ne.

  • Per chi sof­fre di pro­ble­mi di inson­nia: il video di una lezio­ne sul pen­sie­ro com­pu­ta­zio­na­le.

Molti altri spun­ti sono offer­ti in que­sta pagi­na.

Qualche consiglio per dopo

Questo bre­ve cor­so di aggior­na­men­to si foca­liz­za su Scratch. Un libro dedi­ca­to ai ragaz­zi, ma uti­le anche per i docen­ti, potreb­be esse­re il seguen­te:

Il nostro approc­cio al pen­sie­ro com­pu­ta­zio­na­le è basa­to sul­le teo­rie del costru­zio­ni­smo di Seymour Papert. La sua ope­ra fon­da­men­ta­le, Mindstorms, non vie­ne più stam­pa­ta ma si tro­va nel­le biblio­te­che.

Un’opera più recen­te è il libro Lifelong Kindergarten di Mitch Resnick, il crea­to­re di Scratch. Penso che sia un’introduzione leg­ge­ra ma accu­ra­ta del con­cet­to di appren­di­men­to crea­ti­vo; late­ral­men­te, intro­du­ce anche il pen­sie­ro com­pu­ta­zio­na­le. Il libro è sta­to recen­te­men­te tra­dot­to in ita­lia­no da Erickson.

Al libro è asso­cia­to un cor­so onli­ne “Learning Creative Learning” che è dispo­ni­bi­le gra­tui­ta­men­te e per­met­te di far­si un’idea del con­te­nu­to del libro. Inoltre, sono pre­sen­ti alcu­ne inte­gra­zio­ni mol­to inte­res­san­ti riguar­dan­ti Papert, il tin­ke­ring, l’importanza del diver­ti­men­to nell’apprendimento, etc. Suggerito cal­da­men­te.

Altri libri inte­res­san­ti sono i seguen­ti: